Admiral Markets Group si compone delle seguenti aziende:

Admiral Markets Pty Ltd

Regolamentata dalla Australian Securities and Investments Commission (ASIC)
Sito disponibile solo in inglese
CONTINUA

Admiral Markets Cyprus Ltd

Regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC)
Sito disponibile solo in inglese
CONTINUA

Admiral Markets UK Ltd

Regolamentato dalla Financial Conduct Authority (FCA)
CONTINUA
Attenzione:Se si chiude questa finestra senza scegliere una compagnia si accetta di procedere con la regolamentazione FCA (UK).
Attenzione:Se si chiude questa finestra senza scegliere una compagnia si accetta di procedere con la regolamentazione FCA (UK).
Regolatore fca

Indicatori trading - quali sono i migliori?

Questo articolo esplorerà alcuni dei migliori indicatori tecnici Forex disponibili, inclusi gli indicatori di tendenza come l'indicatore ADX (Average Directional Movement Index), l'indicatore Aroon, l'indicatore MACD (Moving Average Convergence/Divergence), e indicatori di momentum come l'indicatore RSI (Relative Strength Index), l'indicatore Stochastic Oscillator, e molti altri!

migliori indicatori forex trading

Quando si inizia a fare trading sul Forex, è importante ricordare che cercare i migliori indicatori per il trading è inutile - perché non c'è un "Santo Graal" nel Forex. Per avere successo nel Forex, dovrete seguire la stessa strada di ogni altro trader e imparare passo passo ad operare. Avrete bisogno di studiare la logica dietro gli indicatori Forex più popolari, capire i loro punti di forza e di debolezza e, cosa più importante, imparare come gli indicatori tecnici possono combinarsi organicamente tra loro e aiutarvi nel vostro percorso di trading.

Cosa sono gli indicatori trading?

Gli indicatori tecnici sono strumenti matematici che analizzano uno o più fattori tra i seguenti: prezzo di apertura, massimo, minimo, prezzo di chiusura e volume. Come risultato del calcolo, gli indicatori tecnici sono tracciano graficamente degli schemi grafici. A volte si sovrappongono al grafico dei prezzi e a volte sono disegnati in una finestra separata. Ci sono letteralmente migliaia di indicatori e chiunque abbia abilità di codifica può scriverne uno proprio.

Un'altra cosa da tenere a mente è che la maggior parte degli indicatori tecnici sono stati sviluppati per il mercato azionario e per grafici giornalieri, perché quando furono sviluppati, 24 ore era il frangente temporale tipico di aggiornamento dei grafici. Stiamo parlando di 30 anni prima dello sviluppo e della diffusione di internet.

Indicatori trading di tendenza

Indice Media di Movimento Direzionale (ADX - Average Directional Movement Index)

L'indicatore ADX è un indicatore di analisi tecnica Forex della forza di tendenza, e si basa sulle EMA (Exponential Moving Averages) degli altri due indicatori: +DI e -DI. Il DI (Directional Movements) calcola come i massimi, i minimi e la chiusura del giorno corrente sono correlati ai massimi, minimi e alla chiusura del giorno precedente. La somma di queste cifre è poi divisa per la media del True Range (ATR), che tratteremo più avanti in questo articolo.

In sostanza, il +DI ci dice quanto è forte il toro oggi, rispetto a ieri, mentre il -DI ci informa su quanto è forte l'orso oggi, rispetto a ieri. L'ADX prende i valori di +DI e -DI e ci dice chi è più forte oggi, rispetto a ieri - il toro o l'orso.

Graficamente parlando, l'ADX con il +DI e il -Di si presenta come tre linee che si intrecciano tra loro, muovendosi sulla scala da 0 a 100. Se l'ADX è inferiore a 20, il trend (rialzista o ribassista) è debole. La soglia di 40 indica una forza di tendenza, e tutto ciò che supera i 50 è una forte tendenza. Se il +DI è sopra il -DI, il toro sta sovrastando l'orso. Anche la curvatura delle linee ha valore, dimostrando quanto sia veloce il tasso di variazione. L'ADX è un indicatore di ritardo, comunemente usato per valutare la forza di una tendenza.

indicatori forex miglior broker

Aroon

L'Aroon è uno degli indicatori trading che misurano se c'è una tendenza, come si sta sviluppando e quanto è forte. Gli indicatori trading Aroon giocano con l'idea che il trend può essere misurato valutando quanto recenti sono stati i massimi e i minimi precedenti. La recentness degli massimi più alti si riflette nella linea rialzista di Aroon, mentre la recentness dei minimi più bassi si riflette nella linea ribassista di Aroon.

Le linee sono poi ulteriormente oscillate da 0 a 100. Ad esempio, quando la linea rialzista viene spinta in cima alla scala intorno alla tacca 100, e la linea ribassista è appena sopra il fondo a 0, i massimi sono frequenti mentre i minimi sono rari - e tutto ciò indica che abbiamo un forte trend rialzista. I crossover indicano un cambiamento di direzione della tendenza. L'Aroon è anche un indicatore di ritardo, ed è spesso utilizzato per confermare se una tendenza è rimasta intatta.

Media mobile di convergenza/divergenza (MACD)

L'indicatore trading MACD ha lo scopo di rivelare i cambiamenti nella forza, direzione, quantità di moto e durata di una tendenza. È costruito su medie mobili di 12 e 26 periodi, ma con alcune modifiche interessanti. L'utilizzo delle medie mobili è simile all'utilizzo di un indicatore di lagging; 12 e 26 suonano molto come una quindicina di giorni di trading e un mese di trading, quindi l'indicatore è pensato per essere utilizzato sui grafici giornalieri.

Indipendentemente dalle modifiche, l'indicatore è costituito dalla linea del MACD - la differenza tra il 12 EMA e il 26 EMA, la linea del segnale - la stessa linea del MACD smussata da una SMA a nove periodi, e l'istogramma, che è la differenza tra il MACD e il segnale. Le barre lungo l'asse 0 - l'istogramma - sono spesso utilizzate per identificare le divergenze. Una divergenza si verifica quando il prezzo arriva ad un nuovo massimo o minimo che non è supportato dall'istogramma. Una divergenza suggerisce il cambio di direzione del prezzo.

Indicatori trading Momentum

Indice di forza relativa (RSI)

L'indicatore RSI (Relative strength index) è il primo del gruppo di indicatori di quantità di moto accanto alla gamma % Williams e allo stocastico, che serve allo stesso scopo di base, ma con metodi leggermente diversi. I migliori indicatori trading Momentum sono usati per segnalare se uno strumento è ipercomprato o ipervenduto, misurando la velocità e l'entità dei movimenti di prezzo.

Momentum non è altro che il tasso di variazione dei prezzi. L'RSI confronta i prezzi di chiusura delle candele attuali e precedenti per le tendenze al rialzo e al ribasso, e poi trasforma il risultato in un EMA (o in alcuni casi in una Simple Moving Average - SMA) e poi calcola come l'EMA al rialzo si riferisce all'EMA al ribasso, quando oscilla su una scala da 1 a 100. Più grande è la differenza tra oggi e ieri - più forte è lo slancio.

Pertanto, se ogni chiusura futura è superiore a quella precedente, l'RSI oscillerà verso l'alto, e non appena raggiunge la soglia 80 - l'area di ipercomprato - costituirà un segnale di vendita. L'RSI non è estraneo al concetto di divergenza. Se il prezzo fa un high più alto, mentre l'RSI fa solo un high più basso, viene generato un segnale ribassista e viceversa.

Oscillatore stocastico

Ogni indicatore tecnico che salta su e giù in una scala graduata è oscillante. Ecco come gli indicatori forex affidabili possono essere oscillatori in termini di caratteristiche. Come accennato in precedenza, l'oscillatore stocastico, come altri indicatori di volume, aiuta a identificare le aree di ipercomprato e ipervenduto attraverso la misurazione della quantità di moto. Nel caso dello stocastico, lo si fa valutando la chiusura del prezzo in relazione alla fascia di prezzo.

In un trend rialzista, il prezzo dovrebbe chiudersi vicino ai massimi della gamma di negoziazione, e durante un trend discendente, dovrebbe essere vicino ai minimi. Lo stocastico è similmente tracciato in una gamma da 0 a 100, con praticamente le stesse soglie 80/20 di ipercomprato/ipervenduto. Solo per citare brevemente, la gamma % di Williams confronta il prezzo di chiusura di oggi con il prezzo più alto in passato, e in relazione alla media degli alti e bassi del passato. In tutti gli altri aspetti, funziona come l'RSI e lo stocastico.

indicatori trading metatrader

Volatilità

Gamma media reale (ATR)

Come tutti gli indicatori Forex precedentemente descritti, gli indicatori trading basati sulla volatilità monitorano le variazioni del prezzo di mercato e le confrontano con i valori storici. L'intervallo è semplicemente dato dal massimo di oggi meno il minimo di oggi. L'intervallo vero si estende fino al prezzo di chiusura di ieri, se era al di fuori dell'intervallo di oggi. L'Average True Range Indicator è quindi un EMA della gamma reale.

L'ATR è la somma dei seguenti fattori:

  • Massimo attuale meno minimo attuale
  • Il valore assoluto del massimo attuale meno la chiusura precedente
  • Il valore assoluto del minimo attuale meno la chiusura precedente

Più grande è la differenza di prezzo tra uno dei suddetti, più alto è l'ATR e maggiore è la volatilità sul mercato. Questo può essere utile per sapere, ad esempio, quando regolare i propri stop trading.

Bande di Bollinger

Le Bande di Bollinger sono un altro degli indicatori forex di volatilità che utilizza una SMA o un EMA, e si sviluppa due linee di deviazione standard. Questo crea un corridoio dinamico che permette al prezzo di rimbalzare all'interno. Seguendo l'idea del sig. Bollinger, i prezzi sono alti quando ci si avvicina alla linea di deviazione superiore, e bassi quando si trova alla linea di deviazione inferiore, il che suggerisce un'inversione di tendenza.

Indicatori trading - Volume

Misurare il volume totale del mercato Forex spot è impossibile al tasso e alla profondità richiesta dai trader, a differenza, ad esempio, delle azioni, delle materie prime o anche dei futures Forex. Il problema è che il Forex spot è negoziato over-the-counter (OTC), il che significa che non esiste un unico luogo di compensazione per ricalcolare i volumi.

Il volume disponibile sulla vostra piattaforma deriva dal flusso di dati del vostro broker. Questi numeri non cominciano nemmeno lontanamente a segnalare il volume totale mondiale. Tuttavia, ci sono trader che coinvolgono indicatori di volume nel loro trading Forex, e alcuni di loro potrebbero anche avere successo.

Volume in bilancio (OBV)

L'indicatore forex OBV è utilizzato per misurare gli aumenti o le diminuzioni del volume di uno strumento negoziato, rispetto al suo prezzo. Questo segue l'idea che il volume precede il prezzo e che può essere utilizzato per confermare i movimenti di prezzo. Dal punto di vista meccanico, al volume totale giornaliero viene assegnato un numero positivo se aumenta, rispetto al giorno precedente. Analogamente, viene assegnato un valore negativo se il volume totale giornaliero è diminuito rispetto al giorno precedente. Quando i prezzi vanno fortemente in una direzione, lo stesso dovrebbe fare OBV. Una divergenza tra il prezzo e l'OBV indicherebbe una debolezza nel movimento del mercato.

Indubbiamente, ci sono molti altri indicatori tecnici che saranno di interesse, ma quando si ricercano, si vedranno inevitabilmente somiglianze tra loro e gli indicatori tecnici Forex spiegati in questo articolo. Questa è una buona cosa, perché significa che state considerando non solo l'esecuzione meccanica dei segnali di trading che generano, ma anche la logica che utilizzano, e come questa si applica al mercato.

conto demo indicatori trading

Questo materiale non contiene e non deve essere interpretato come contenente consulenza in materia di investimenti, raccomandazioni di investimento, un'offerta o una sollecitazione per qualsiasi operazione su strumenti finanziari. Si prega di notare che tale analisi di trading non è un indicatore affidabile per qualsiasi performance attuale o futura, in quanto le circostanze possono cambiare nel tempo. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento, è necessario chiedere il parere di consulenti finanziari indipendenti per assicurarsi di averne compreso i rischi.

Avvertenze di rischio

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% dei conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.