Il 76% dei conti retail perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% dei conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Admiral Markets Group si compone delle seguenti aziende:

Admiral Markets Pty Ltd

Regolamentata dalla Australian Securities and Investments Commission (ASIC)
Sito disponibile solo in inglese
CONTINUA

Admiral Markets Cyprus Ltd

Regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC)
CONTINUA

Admiral Markets UK Ltd

Regolamentato dalla Financial Conduct Authority (FCA)
CONTINUA
Attenzione:Se si chiude questa finestra senza scegliere una compagnia si accetta di procedere con la regolamentazione FCA (UK).
Attenzione:Se si chiude questa finestra senza scegliere una compagnia si accetta di procedere con la regolamentazione FCA (UK).
Regolatore CySEC fca

USD sprofonda dopo un job report drastico. Ci sarà un nuovo minimo del 2019?

Giugno 17, 2019 13:17

Dopo uno scioccante rapporto sull'occupazione statunitense di Maggio, che mostra che solo 75.000 posti di lavoro sono stati aggiunti all'economia contro i 177.000 previsti - il dollaro USA è crollato, aggiungendo peso all'avvertimento di JP Morgan di un'imminente esplosione della valuta.

crollo usd 2019

In questo articolo, spieghiamo alcune delle pressioni che il dollaro USA sta affrontando, ciò che alcuni analisti stanno pensando a riguardo e le possibili opportunità di trading intorno al job report. Cominciamo!

Le maggiori pressioni sul Dollaro USD

Una delle maggiori pressioni sul dollaro USA in questo momento è l'orientamento di politica monetaria della Federal Reserve. All'inizio dell'anno, la Fed ha sorpreso il mercato riducendo il piano di rialzo dei tassi di quest'anno. In precedenza, la banca centrale era notoriamente rialzista sui futuri rialzi dei tassi d'interesse, contribuendo a sollevare il dollaro USA.

Tuttavia, l'attuale guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, l'estremo posizionamento a lungo termine nella valuta statunitense, una banca centrale esitante e un rapporto sui posti di lavoro scadenti hanno causato l'uscita dal mercato di alcuni tori del dollaro USA. Degno di nota è anche il segnale di avvertimento di un'imminente esplosione del dollaro USA da parte del JP Morgan Global FX Volatility Index.

Negli ultimi 25 anni, quando l'indice ha raggiunto i livelli attuali, il dollaro USA è esploso del 10% - a volte al rialzo e a volte al ribasso (poiché si tratta di una semplice misura di volatilità, piuttosto che di direzione). Tuttavia, il quadro tecnico suggerisce che i compratori non sono riusciti a spingere il dollaro USA verso nuovi massimi del 2019, aprendo la possibilità che il dollaro USA sprofondi verso un nuovo minimo del 2019. Diamo un'occhiata ai grafici.

Trading sul US Dollar Index

Il grafico di seguito riportato è l'indice dei futures sul dollaro USA, che è un indice del valore del dollaro USA rispetto ad un paniere di valute diverse. Con Admiral Markets è possibile speculare sulla direzione del prezzo di questo indice utilizzando un CFD (Contract for Difference). Uno dei vantaggi di questo prodotto è il fatto che si può andare lungo o corto sul mercato.

grafico usd

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4, USD.X, Weekly - Gamma di dati: dal 21 settembre 2014, al 10 giugno 2019, accessibile il 10 giugno 2019, alle 19:11 pm BST. - Nota bene: le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Molti trader utilizzano l'indice del dollaro USA CFD per identificare un bias direzionale sul dollaro USA per poi negoziare su un'altra coppia valutaria che coinvolge il dollaro, come EUR/USD, GBP/USD, AUD/USD, ecc. Nel grafico qui sopra, è chiaro che l'aumento del dollaro USA nel corso del 2018 - un periodo in cui la Fed stava aumentando i tassi di interesse. Tuttavia, finora, nel 2019, il prezzo ha faticato a rimanere al di sopra del massimo del 2018 di 97,72 dollari, come mostrato dalla linea orizzontale blu.

Infatti, i compratori hanno lottato più volte per superare il massimo del 2018, come evidenziato dalla casella gialla nel grafico sottostante:

trading usd

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4, USD.X, Weekly - Gamma di dati: dal 16 ottobre 2016 al 10 giugno 2019, accessibile il 10 giugno 2019, alle 19:19 pm BST. - Nota bene: le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Gli operatori chiamano spesso queste aree di 'guasto' una 'linea di resistenza'. Poiché gli acquirenti hanno cercato - e non sono riusciti - di rompere al di sopra della linea di resistenza, si apre la possibilità che il mercato cada ulteriormente al ribasso, fino a quando gli acquirenti sono disposti a riprovare. Queste aree sono note come "linee di supporto". Nel caso dell'indice del dollaro americano CFD, la linea di supporto più ovvia sarà un test del minimo del 2019 di 95,04 dollari, effettuato nella prima settimana di trading nel 2019, come evidenziato dalla linea di supporto blu nel grafico sottostante:

trading usd crollo

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4, USD.X, Weekly - Gamma di dati: dal 16 ottobre 2016 al 10 giugno 2019, accessibile il 10 giugno 2019, alle 19:24 pm BST. - Nota bene: le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Se lo slancio di vendita continua al ribasso, le coppie di valute come la coppia EUR/USD possono trarne vantaggio. Questo significa che i trader potrebbero concentrarsi sulla coppia EUR/USD spingendo più in alto verso il massimo del 2019 di 1.1569, come mostra il grafico sottostante:

usd 2019

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4, EURUSD, Weekly - Gamma di dati: dal 30 ottobre 2016, al 10 giugno 2019, accessibile il 10 giugno 2019, alle 19:33 pm BST. - Nota bene: le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Conclusioni

Il dominio del dollaro USA nel 2018 si vede sempre più minacciato quest'anno. Se si vuole credere al Global FX Volatility Index di JP Morgan, il dollaro USA si trova di fronte alla possibilità di un significativo passaggio al rialzo o al ribasso.

Se ti senti ispirato ad iniziare a fare trading, o se questo articolo ha fornito alcune informazioni aggiuntive alle tue conoscenze di trading esistenti, potresti essere felice di sapere che Admiral Markets offre la possibilità di operare con Forex e CFD su valute fino a 80+, con gli ultimi aggiornamenti di mercato e analisi tecniche forniti GRATUITAMENTE! Clicca sul banner qui sotto per aprire il tuo conto live oggi stesso!

trading usd

I dati forniti danno informazioni aggiuntive in merito a tutte le analisi, stime, previsioni, previsioni o altre valutazioni o informazioni analoghe (di seguito "Analisi") pubblicate sul sito web di Admiral Markets. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento si prega di prestare particolare attenzione a quanto segue:

  1. Le analisi sono pubblicate a solo scopo informativo e non possono né devono in alcun modo essere interpretate come consigli o raccomandazioni di investimento.
  2. Qualsiasi decisione di investimento è presa da ciascun cliente da solo, Admiral Markets non é responsabile per eventuali perdite o danni derivanti da tali decisioni, basate o meno sull'Analisi.
  3. Ciascuna delle Analisi è preparata da un analista indipendente (Jitan Solanki, Collaboratore Freelance) sulla base di stime personali.
  4. Per garantire che gli interessi dei clienti siano protetti e che l'obiettività dell'analisi non venga danneggiata, Admiral Markets ha stabilito procedure interne rilevanti per la prevenzione e la gestione dei conflitti di interesse.
  5. Sebbene sia stato fatto ogni ragionevole sforzo per assicurare che tutte le fonti dell'Analisi siano affidabili e che tutte le informazioni siano presentate, per quanto possibile, in modo comprensibile, tempestivo, preciso e completo, Admiral Markets non garantisce l'accuratezza o la completezza delle informazioni contenute nell'Analisi. I dati presentati si riferiscono a qualsiasi performance passata non è un indicatore affidabile dei risultati futuri.
  6. Il contenuto dell'Analisi non deve essere interpretato come una promessa, espressa o implicita, di garanzia o implicazione da parte di Admiral Markets che il cliente trarrà profitto dalle strategie ivi contenute o che le perdite ad esse connesse potranno o saranno limitate.
  7. Qualsiasi tipo di performance precedente o modellata degli strumenti finanziari indicati nella Pubblicazione non deve essere interpretata come promessa, garanzia o implicazione espressa o implicita da parte di Admiral Markets per qualsiasi performance futura. Il valore dello strumento finanziario può aumentare o diminuire e il mantenimento del valore del bene non è garantito.
  8. Le proiezioni incluse nell'Analisi possono essere soggette a commissioni, tasse o altri oneri aggiuntivi, a seconda dell'oggetto della Pubblicazione. Il listino prezzi applicabile ai servizi forniti da Admiral Markets è disponibile al pubblico sul sito web di Admiral Markets.

I prodotti a leva (compresi i contratti per differenza) sono di natura speculativa e possono determinare perdite o profitti. Prima di iniziare a fare trading, è necessario assicurarsi di aver compreso tutti i rischi.