Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza possibile sulla nostra pagina web. Continuando la navigazione su questo sito, dai il consenso all`utilizzo dei cookie. Per ulteriori dettagli, tra cui come modificare le proprie preferenze, si prega di leggere Informativa sulla Privacy.
Ulteriori Informazioni Accetto
L` 81% dei conti retail perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L` 81% dei conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. expand_more

Il debito del Regno Unito supera i 2.000 miliardi e raggiunge il massimo di sei decenni

Ottobre 21, 2020 14:34


Il debito pubblico totale del Regno Unito ha superato i 2.000 miliardi di sterline a settembre, rappresentando il 103,5% del prodotto interno lordo (PIL) e il livello più alto dal 1960, secondo l'Office for National Statistics (ONS). Solo nel mese di settembre, l'indebitamento del paese ha raggiunto i 36,1 miliardi di sterline, al di sopra delle previsioni e la cifra mensile più alta registrata.

L'aumento del debito britannico è una conseguenza delle misure adottate dal governo di Boris Johnson per far fronte al grave impatto economico che la pandemia di coronavirus sta avendo in quasi tutti i settori economici. Questa crisi ha messo il Regno Unito in recessione in agosto per la prima volta dal 2008.

L'ONS ha inoltre pubblicato l'indice dei prezzi al consumo (IPC) del Regno Unito, che a settembre si è attestato allo 0,5% rispetto allo 0,2% di agosto. Questo leggero rialzo è una conseguenza dell'aumento dei prezzi delle auto usate e dell'aumento dell'ospitality secondo l'ufficio.

I dati sono stati ricevuti con preoccupazione dal mercato, che teme un peggioramento della situazione economica dovuto alle nuove restrizioni per frenare l'ondata di infezioni da coronavirus. Il FTSE 100 è sceso dell'1,3% alle 10:30 a 5.810 punti.

Admiral Markets MetaTrader 5. Daily CFD FTSE chartFonte: Admiral Markets MetaTrader 5. 5. Grafico giornaliero dei CFD FTSE. Intervallo di dati: dal 27 giugno 2019 al 21 ottobre 2020. Preparato il 21 ottobre 2020, alle ore 10:30. Tieni presente che i rendimenti passati non garantiscono i rendimenti futuri.

Come si vede nel grafico, l'indice FTSE 100 è supportato a 5.810 punti. Dovremo aspettare le prossime sessioni per vedere se romperà il supporto o rimbalzerà. Finora, nel 2020, l'indice di Londra ha perso il 23%. Negli ultimi cinque anni, l'FTSE 100 ha chiuso solo il 2018 negativamente (-12,48%).

Con Admiral Markets UK Ltd è possibile speculare non solo sui movimenti rialzisti ma anche al ribasso sul FTSE 100 grazie ai Contratti per Differenza (CFD)! Se sei interessato ad iniziare a fare trading con i CFD, basta cliccare sul banner qui sotto per aprire un conto di trading dal vivo:

INFORMAZIONI SUI MATERIALI ANALITICI:

I dati forniti forniscono informazioni aggiuntive su tutte le analisi, le stime, le previsioni, le revisioni di mercato, le prospettive settimanali o altre valutazioni o informazioni simili (di seguito "Analisi") pubblicate sul sito web di Admiral Markets. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento, prestare molta attenzione a quanto segue:

1. Questa è una comunicazione di marketing. Il contenuto è pubblicato solo a scopo informativo e non deve essere interpretato come un consiglio o una raccomandazione di investimento. Non è stata redatta in conformità con i requisiti di legge volti a promuovere l'indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non è soggetta ad alcun divieto di divulgazione preventiva della ricerca in materia di investimenti.

2. Ogni decisione di investimento è presa da ciascun cliente da solo, mentre Admiral Markets UK Ltd (Admiral Markets) non sarà responsabile per qualsiasi perdita o danno derivante da tale decisione, sia essa basata sul contenuto o meno.

3. Al fine di proteggere gli interessi dei nostri clienti e l'obiettività dell'Analisi, Admiral Markets ha stabilito delle procedure interne rilevanti per la prevenzione e la gestione dei conflitti di interesse.

4. L'analisi è preparata da un analista indipendente, Carolina Caro, SEO implementer (di seguito "Autore") sulla base di stime personali.

5. Mentre tutti gli sforzi ragionevoli sono fatti per assicurare che tutte le fonti di contenuto siano affidabili e che tutte le informazioni siano presentate, per quanto possibile, in modo comprensibile, tempestivo, accurato e completo, Admiral Markets non garantisce l'accuratezza. o l'integrità di qualsiasi informazione contenuta nell'Analisi.

6. Qualsiasi performance passata o modellazione degli strumenti finanziari indicati nel contenuto non deve essere interpretata come una promessa, garanzia o implicazione espressa o implicita di Admiral Markets per qualsiasi performance futura. Il valore dello strumento finanziario può aumentare e diminuire, e la conservazione del valore dell'attività non è garantita.

7. I prodotti a leva (inclusi i contratti per differenza) sono di natura speculativa e possono generare profitti o perdite. Prima di iniziare a fare trading, assicuratevi di comprendere appieno i rischi.