Cos'è il market cap?

Agosto 23, 2021 15:24 Europe/Rome
Tempo di lettura: 11 minuti

Se leggi articoli sul mercato azionario o sull'economia, probabilmente a un certo punto ti sarai imbattuto nel termine "capitalizzazione di mercato" o "market cap". Ma cos'è il market cap? E cosa può dirvi di una società?

In questo articolo, risponderemo a queste domande in dettaglio. Inoltre, vi dimostreremo come potete usare la capitalizzazione di mercato per raggruppare le aziende in diverse categorie e se è un buon indicatore per acquistare azioni e altro ancora!

La capitalizzazione di mercato, spesso abbreviata in "market cap", è il valore totale di mercato delle azioni in circolazione di una società, solitamente espresso nella valuta in cui le azioni della società sono quotate. La cifra può essere ottenuta moltiplicando il numero di azioni in circolazione per il valore corrente di mercato di un'azione.

Per esempio, diciamo che l'azienda X ha 500.000 azioni in circolazione ad un valore di mercato attuale di 100 dollari per azione. La capitalizzazione di mercato della società X sarebbe di 50 milioni di dollari (500.000 x 100).

La capitalizzazione di mercato di un'azienda indica la sua dimensione complessiva. Questo può dire a un potenziale investitore molto sulla prospettiva di investire nell'azienda, che vedremo in dettaglio più avanti.

Capitalizzazione di mercato e prezzo delle azioni

È comune per le persone pensare che il prezzo delle azioni di una società rifletta quanto grande, di successo o di valore sia una società. Ma questo non è necessariamente corretto. La capitalizzazione di mercato dà un'immagine molto più accurata del successo e delle dimensioni di un'azienda.

Per esempio, confrontiamo due società:

Azienda A:

- Prezzo delle azioni = 100 dollari

- Azioni in circolazione = 100.000

- Capitalizzazione di mercato = 10 milioni di dollari

Azienda B:

- Prezzo delle azioni = $50

- Azioni in circolazione = 500.000

- Capitalizzazione di mercato = 25 milioni di dollari

Nonostante il prezzo delle azioni più alto dell'azienda A, l'azienda B ha una capitalizzazione di mercato molto più grande, il che ci dice che ha più valore e successo dell'azienda A.

Categorie di capitalizzazione di mercato

Gli investitori tradizionalmente classificano le aziende in large-cap, mid-cap e small-cap. Più recentemente, tuttavia, i termini mega-cap, micro-cap e persino nano-cap sono diventati ampiamente utilizzati.

Qui sotto c'è una tabella che mostra come queste diverse categorie di capitalizzazione di mercato sono tipicamente definite.

Categoria                                                                  Range di capitalizzazione di mercato
Mega-Cap 

  Più di 200 miliardi di dollari                                             


Large-Cap

10 miliardi di dollari - 200 miliardi di dollari
Mid-Cap

$2 miliardi - $10 miliardi

 

Small-Cap

300 milioni di dollari - 2 miliardi di dollari

 

Micro-Cap  

50 milioni di dollari - 300 milioni di dollari

 

Nano-Cap  

Meno di 50 milioni di dollari

 

È comune per le aziende muoversi attraverso queste categorie, man mano che crescono di dimensioni o si svalutano nel tempo.

Cosa ci mostra la capitalizzazione di mercato?

La capitalizzazione di mercato ci dà un'indicazione sulle dimensioni complessive di un'azienda. Ma cosa può trarre un potenziale investitore da questo? Dalla capitalizzazione di mercato di un'azienda si può capire molto del rischio potenziale e della redditività di un investimento.

Nelle sezioni seguenti, daremo uno sguardo più da vicino a ciò che la capitalizzazione di mercato di una società ci mostra.

Aziende a bassa capitalizzazione

L'investimento in società con una piccola capitalizzazione di mercato comporta un livello di rischio più elevato rispetto a quelle più in alto nella scala. Tuttavia, con un livello di rischio più alto, c'è anche un livello più alto di ricompensa potenziale, poiché le società più piccole hanno più spazio per crescere.

Le aziende che hanno una capitalizzazione di mercato più bassa sono più suscettibili di essere spinte fuori dal mercato dalla concorrenza di altre piccole aziende o di aziende più grandi che diversificano la loro attività per affermarsi in un settore diverso. Sono anche più vulnerabili ai cali economici o alle recessioni a causa dei loro livelli inferiori di risorse rispetto alle aziende più grandi.

Tuttavia, se un investitore sceglie l'azienda giusta, l'investimento in una società a piccola capitalizzazione può essere ricompensato esponenzialmente. Per esempio, quando il rivenditore online Amazon si è quotato nel 1997 con un'offerta iniziale di 18 dollari per azione, era una società a piccola capitalizzazione, con una capitalizzazione di mercato di circa 438 milioni di dollari.

In breve tempo, nel giugno 2021, le azioni di Amazon sono attualmente scambiate a circa 3.450 dollari e la loro capitalizzazione di mercato è di ben 1,715 miliardi di dollari.

Raffigurato: Admirals (ex Admiral Markets) MetaTrader 5 - Amazon Daily Chart. Intervallo di date: 10 aprile 2011 - 29 giugno 2021. Catturato: 29 giugno 2021. La performance passata non è un indicatore affidabile per i risultati futuri.

Trading di società a piccola capitalizzazione

Le società con una piccola capitalizzazione di mercato hanno probabilmente prezzi azionari più volatili. La natura ad alto rischio e alta redditività di questi titoli li rende più attraenti per i trader a breve termine che cercano di trarre profitto dalla volatilità dei mercati.

Negoziare CFD su azioni con Admirals

Negoziando azioni con i Contratti per Differenza (CFD), i trader non solo beneficiano dell'uso della leva finanziaria, ma sono anche in grado di trarre profitto sia dall'aumento che dalla diminuzione dei prezzi - rendendoli ideali per coloro che amano negoziare mercati volatili.

I trader che scelgono Admirals possono negoziare CFD su oltre 3.000 azioni, così come su numerosi altri mercati finanziari. Clicca il banner qui sotto per aprire un conto oggi stesso!

Aziende a elevata capitalizzazione

In generale, le aziende che hanno una large-cap, o mega-cap, sono ben stabilite nella loro particolare industria. Le azioni di questo tipo di aziende sono talvolta chiamate azioni "blue chip".

Un investimento in queste società comporta un rischio minore rispetto ad altre, poiché hanno già raggiunto un certo livello di successo, battuto la concorrenza e cementato la loro posizione di leader del mercato.

Tuttavia, mentre gli investimenti in società a elevata capitalizzazione comportano meno rischi, hanno anche una minore redditività potenziale in quanto queste società tendono a sperimentare una crescita più lenta delle altre. La ragione di ciò è che, per definizione, queste società a grande capitalizzazione hanno già raggiunto il successo e, quindi, hanno già sperimentato alti livelli di crescita. Quando le aziende raggiungono questo livello, la crescita inevitabilmente rallenta.

Investire in società a elevata capitalizzazione

Grazie al minor rischio e alla crescita costante, le società a grande capitalizzazione rappresentano un'opportunità ideale per chi è alla ricerca di un investimento a lungo termine.

Le aziende con un'alta capitalizzazione di mercato sono anche più propense a distribuire dividendi ai loro azionisti, il che le rende migliori candidate per gli investimenti a reddito.

Capitalizzazione di mercato a fluttuazione libera

Un altro termine correlato che potreste aver incontrato, in particolare quando si tratta di indici azionari, è la capitalizzazione di mercato "free float".

Mentre la capitalizzazione di mercato prende in considerazione tutte le azioni della società in circolazione quando viene calcolata, la cifra del flottante utilizza solo le azioni che sono liberamente scambiate attraverso le borse.

In altre parole, esclude tutte le azioni "bloccate" e detenute dal management della società, dalle società madri di controllo o dai governi.

Le aziende che hanno una piccola capitalizzazione di mercato del flottante rispetto alla loro capitalizzazione di mercato, è probabile che abbiano un prezzo delle azioni più volatile. Questo perché c'è una minore offerta di azioni sul mercato per accogliere qualsiasi cambiamento significativo nella domanda.

Indici e Capitalizzazione di mercato

Molti degli indici più popolari del mondo usano la capitalizzazione di mercato per determinare quali azioni dovrebbero essere incluse nell'indice - e in quale proporzione.

Per esempio, il britannico FTSE100 è composto dalle 100 più grandi società quotate alla Borsa di Londra, come determinato dalla capitalizzazione di mercato. Per qualificarsi per l'inclusione, le società dovrebbero anche avere un minimo del 25% di azioni nel flottante.

La crescita degli investimenti passivi e dei fondi tracker significa che una parte crescente del denaro degli investitori segue passivamente gli indici. Un fondo tracker FTSE100 e molti ETF (Exchange-Traded Funds), per esempio, detengono tutte le azioni dell'indice FTSE100.

Questo significa che se i cambiamenti dei prezzi delle azioni portano all'espulsione della società X dall'indice e alla sua sostituzione con la società Y, i tracker FTSE100 devono vendere X e comprare Y. Questo, a sua volta, significa che è molto probabile che il prezzo delle azioni della società X scenda e il prezzo delle azioni Y salga quando FTSE annuncia questi cambiamenti al suo indice.

Se vuoi saperne di più sul trading con il FTSE100, leggi il nostro articolo 'Come fare trading sul FTSE100'.

Raffigurato: Admirals MetaTrader 5 - Grafico giornaliero FTSE100. Intervallo di date: 19 febbraio 2019 - 29 giugno 2021. Catturato: 29 giugno 2021. Le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Molti trader e investitori cercano di trarre vantaggio da queste variazioni di prezzo delle azioni, in qualche modo prevedibili, anticipando i rimescolamenti dell'indice (chi sarà "dentro" e chi sarà "fuori") e facendo le operazioni corrispondenti.

Per l'S&P 500, l'inclusione è meno meccanicamente legata alla capitalizzazione di mercato, poiché i criteri includono altri fattori come la liquidità, l'industria e la proporzione di attività detenute negli Stati Uniti.

Tuttavia, i trader cercano ancora di indovinare quali titoli saranno inclusi in ogni rimpasto trimestrale dell'S&P 500.

Il market cap è un buon indicatore per l'acquisto di azioni?

Sebbene la capitalizzazione di mercato possa fornire all'investitore una buona indicazione del profilo di rischio e ricompensa di una società, non dovrebbe assolutamente essere usata da sola per valutare i meriti di un potenziale investimento.

Se state cercando di trarre profitto dalla volatilità di un'azione, allora è probabile che le società a bassa capitalizzazione siano più interessanti per voi. Ma, in questo caso, vorrete anche guardare altri fattori come le notizie e le tendenze recenti del prezzo delle azioni.

D'altra parte, se preferisci fare investimenti a lungo termine e a basso rischio, allora le large cap saranno probabilmente più adatte. Tuttavia, è importante guardare oltre la capitalizzazione di mercato e scavare a fondo nei fondamentali di una società e nel suo attuale prezzo delle azioni prima di decidere se è un investimento utile o meno.

In nessuno dei due casi il market cap da solo ti darà tutte le risposte che stai cercando.

Investire con Admirals

Se questo articolo ti ha fatto sentire ispirato ad iniziare ad investire o fare trading, potresti essere interessato a sapere che con il conto Invest.MT5 di Admirals, puoi comprare azioni ed ETF da 15 delle più grandi borse del mondo! Altri vantaggi includono:

- Apertura di un conto con solo 1€

- Uso gratuito della piattaforma di trading multi-asset numero uno al mondo, MetaTrader 5

- Accesso esclusivo al nostro nuovo strumento Premium Analytics, dove potrai trovare le ultime notizie di mercato, il sentiment e l'analisi tecnica!

Per registrare un conto oggi, clicca sul banner qui sotto:

Admirals

Admirals è un broker Forex e CFD pluripremiato e regolamentato a livello globale, che offre trading su oltre 8.000 strumenti finanziari attraverso le piattaforme di trading più popolari al mondo: MetaTrader 4 e MetaTrader 5. Inizia a fare trading oggi!

Questo materiale non contiene e non deve essere interpretato come un consiglio di investimento, raccomandazioni di investimento, un'offerta o una sollecitazione per qualsiasi transazione in strumenti finanziari. Si prega di notare che tale analisi di trading non è un indicatore affidabile per qualsiasi performance attuale o futura, in quanto le circostanze possono cambiare nel tempo. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento, si dovrebbe chiedere consiglio a consulenti finanziari indipendenti per assicurarsi di comprendere i rischi.

Roberto Rivero
Roberto Rivero Autore testi finanziari, Admirals, Londra

Roberto ha passato 11 anni a progettare sistemi di trading e decisionali per trader e gestori di fondi e altri 13 anni in S&P, lavorando con investitori professionali.