Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza possibile sulla nostra pagina web. Continuando la navigazione su questo sito, dai il consenso all`utilizzo dei cookie. Per ulteriori dettagli, tra cui come modificare le proprie preferenze, si prega di leggere Informativa sulla Privacy.
Ulteriori Informazioni Accetto
L` 81% dei conti retail perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L` 81% dei conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. expand_more

Il pessimismo intorno alla ripresa della domanda rallenta il rally del petrolio

Novembre 12, 2020 14:51

Il pessimismo pesa ancora una volta sul prezzo del petrolio dopo che sia l'OPEC che l'Agenzia internazionale per l'energia hanno avvertito che la domanda non si riprenderà rapidamente nel 2021, nonostante i progressi nei vaccini contro il Covid-19.

L'OPEC ha notato nel suo ultimo rapporto che la domanda mondiale di petrolio nel 2020 è diminuita del 10% rispetto all'anno precedente e ha leggermente ridotto le previsioni di ripresa per il 2021, per cui è probabile che ritardi l'intenzione di aumentare la produzione a partire da gennaio.

Da parte sua, anche l'Agenzia Internazionale per l'Energia (AIE) ha tagliato le previsioni sulla ripresa della domanda a causa delle nuove restrizioni per far fronte alla pandemia. A loro avviso, i progressi dei vaccini non determineranno un rapido rimbalzo del mercato e sospettano che la domanda non registrerà una spinta significativa con l'evoluzione dei vaccini almeno fino alla seconda metà del 2021.

Queste previsioni più pessimistiche hanno smorzato l'euforia del mercato petrolifero dopo che i prezzi del greggio sono saliti lunedì, alimentati dai progressi del vaccino di Pfizer.

Il prezzo dei futures WTI e del Brent ha registrato leggeri aumenti a mezzogiorno, rispettivamente a 41,50 e 43,80 dollari. Lontano dai rialzi di lunedì scorso, quando il prezzo è salito di circa l'8%.

WTI Futures CFD daily chart

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 5 Supreme Edition. WTI Futures CFD grafico giornaliero. Intervallo di dati: dal 16 dicembre 2019 al 12 novembre 2020. Preparato il 12 novembre 2020, alle ore 12:15. Si tenga presente che i rendimenti passati non garantiscono i rendimenti futuri.

Negli ultimi quattro anni il petrolio ha raggiunto una certa ripresa dei prezzi, ma per il momento non è riuscito a raggiungere o ad avvicinarsi ai prezzi record prima del 2014, quando era tra i 90 e i 100 dollari. Ora sta lottando per salire oltre i 40 dollari.

Sapevi che con Admiral Markets puoi speculare sul movimento dei prezzi dei futures Brent e WTI sia che salgano o scendano? Questo è possibile grazie ai Contratti per Differenza (CFD). Clicca sul seguente banner per aprire un conto di trading reale e iniziare a fare trading:

INFORMAZIONI SUI MATERIALI ANALITICI:

I dati forniti forniscono ulteriori informazioni riguardanti tutte le analisi, le stime, le previsioni, le previsioni, le revisioni di mercato, le prospettive settimanali o altre valutazioni o informazioni simili (di seguito "Analisi") pubblicate sul sito web di Admiral Markets. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento si prega di prestare molta attenzione a quanto segue:

1.Questa è una comunicazione di marketing. Il contenuto è pubblicato a solo scopo informativo e non deve in alcun modo essere interpretato come un consiglio o una raccomandazione di investimento. Non è stata redatta in conformità con i requisiti di legge volti a promuovere l'indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non è soggetta ad alcun divieto di negoziazione prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti.

2.Ogni decisione di investimento è presa da ciascun cliente da solo, mentre Admiral Markets UK Ltd (Admiral Markets) non sarà responsabile per eventuali perdite o danni derivanti da tali decisioni, basate o meno sul contenuto.

3.Al fine di proteggere gli interessi dei nostri clienti e l'obiettività dell'Analisi, Admiral Markets ha stabilito procedure interne rilevanti per la prevenzione e la gestione dei conflitti di interesse.

4.L'Analisi è preparata da un analista indipendente Jitan Solanki, Collaboratore Freelance (di seguito "Autore") sulla base di stime personali.

5.Mentre viene fatto ogni ragionevole sforzo per assicurare che tutte le fonti del contenuto siano affidabili e che tutte le informazioni siano presentate, per quanto possibile, in modo comprensibile, tempestivo, preciso e completo, Admiral Markets non garantisce l'accuratezza o la completezza delle informazioni contenute nell'Analisi.

6.Qualsiasi tipo di performance passata o modellata degli strumenti finanziari indicati nel contenuto non deve essere interpretata come una promessa, garanzia o implicazione espressa o implicita da parte di Admiral Markets per qualsiasi performance futura. Il valore dello strumento finanziario può sia aumentare che diminuire e la conservazione del valore patrimoniale non è garantita.

7.I prodotti a leva (inclusi i contratti per differenza) sono di natura speculativa e possono comportare perdite o profitti. Prima di iniziare a fare trading, assicuratevi di comprendere appieno i rischi connessi.