Il Dollaro Index prosegue il suo trend al rialzo

Aprile 05, 2021 12:43

Vacanza pasquali e USD rialzista

Per la terza settimana consecutiva, l'indice del dollaro è cresciuto rispetto ai suoi principali concorrenti, continuando la tendenza al rialzo dell'indice del dollaro iniziata dopo aver segnato i minimi a 89,21 dollari il 6 gennaio.

Come abbiamo accennato il mese scorso, il dollaro è stato sostenuto dall'aumento del rendimento delle obbligazioni statunitensi che, insieme alla forza mostrata dal mercato del lavoro statunitense durante i mesi di febbraio e marzo, hanno portato questo indice a superare i 93,00 dollari.

In particolare, nonostante la scorsa settimana sia stata atipica a causa delle vacanze pasquali, venerdì abbiamo appreso i dati sull'occupazione per il mese di marzo, che non solo sono stati migliori del previsto, ma hanno superato di gran lunga le aspettative del mercato, in quanto gli NFP hanno mostrato la creazione di 916.000 posti di lavoro rispetto ai 647.000 previsti. D'altra parte, anche i dati dello scorso febbraio sono stati rivisti, mostrando un ulteriore aumento di 89.000 posti di lavoro, raggiungendo un totale di 468.000.

EURUSD Analisi 

Per un'altra settimana, l'EURUSD ha continuato la sua tendenza al ribasso, poiché la pandemia e la mancanza di vaccini ritardano la ripresa in Europa, nonostante le positività macroeconomiche della scorsa settimana. 

Tecnicamente parlando, dopo aver rimbalzato al ribasso dopo aver affrontato la sua media a 18 sessioni formando un doppio top, il prezzo è tornato alla sua media a 200 sessioni rompendo al ribasso alla fine di marzo. La rottura di questo importante livello di supporto in rosso, ha portato il prezzo a cercare la sua importante linea di tendenza a lungo termine in rosso dove ha fatto un rimbalzo rialzista. 

La perdita di questo livello potrebbe mettere in pericolo il trend rialzista e confermare un cambiamento di tendenza, portando il prezzo a cercare il suo prossimo livello di supporto nella banda rossa inferiore o anche al livello di 1.15. Finché il prezzo non sarà in grado di risalire alla sua media nera a 18 sessioni, il sentiment sarà ribassista.

Grafico giornaliero EURUSD

Fonte: Grafico giornaliero EURUSD dalla piattaforma MetaTrader 5 di Admiral Markets dal 18 dicembre 2019 al 4 aprile 2021. Preso il 4 aprile alle 18:50 CEST. Nota: Le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri, o delle performance future.

Evoluzione dei prezzi degli ultimi 5 anni: 

2020 = + 8.93%

2019 = -2.21%

2018 = -4.47%

2017 = + 14.09%

2016 = -3.21%

GBPUSD  Analisi

In
GBPUSD, possiamo vedere che la coppia sta seguendo un trend rialzista molto chiaro da quando ha segnato i minimi il 20 marzo 2020 intorno al livello di 1,14100 fino a raggiungere quasi il livello di 1,42366, che lo ha portato a superare la sua linea di downtrend di lungo termine (in rosso tratteggiato) .

Come possiamo vedere nel grafico settimanale, dopo aver segnato i massimi lo scorso febbraio, il prezzo, come nell'EURUSD, ha iniziato con una correzione che lo ha portato a perdere l'importante livello di 1.40 a 1.38205.

Questo movimento al ribasso può far sì che il prezzo cerchi gli attuali livelli di supporto alla linea di uptrend e alla media nera a 18 sessioni, alleviando così l'ipercomprato accumulato nelle ultime settimane. Finché il prezzo non perde uno di questi due livelli, la sensazione continuerà ad essere rialzista. La perdita di questi livelli aprirebbe le porte a un'ulteriore correzione verso il precedente livello di resistenza in rosso.

Grafico settimanale GBPUSD

Fonte: Grafico settimanale GBPUSD dalla piattaforma MetaTrader 5 di Admiral Markets dal 7 settembre 2014 al 4 aprile 2021. Preso il 4 aprile alle 19:00 CET Nota: La performance passata non è un indicatore affidabile dei risultati futuri, o della performance futura.

Evoluzione dei prezzi degli ultimi 5 anni: 

2020 = + 3.10%

2019 = + 3.95%

2018 = -5.54%

2017 = + 9.43%

2016 = -16.26%

USDJPY Analisi  

Infine, se guardiamo il USDJPY, possiamo vedere come lo Yen giapponese sia uno dei grandi perdenti dai rialzi del dollaro, e ha perso molto terreno dopo il suo ultimo rimbalzo.

Come possiamo vedere nel grafico settimanale, dopo aver affrontato a lungo il suo importante livello di supporto rappresentato dalla banda rossa, il prezzo è definitivamente rimbalzato sopra la media 200 in rosso. La rottura di questo livello ha innescato un forte slancio al rialzo che lo ha portato a superare la sua linea di downtrend e a raggiungere nuovamente il livello 110.650. 

Come abbiamo detto lo scorso marzo, il superamento di questo livello potrebbe aprire le porte ad un rally rialzista fino a raggiungere la parte superiore del canale laterale in verde.

Grafico settimanale USDJPY

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 5 piattaforma USDJPY grafico settimanale dal 2 novembre 2014 al 8 marzo 2021. Preso l'8 marzo alle 1:05 PM CET. Nota: Le performance passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri, o delle performance future.

Evoluzione dei prezzi degli ultimi 5 anni: 

2020 = -4.95%

2019 = -0.88%

2018 = -2.76%

2017 = -3.59%

2016 = -2.85%

Con il conto Admiral Markets Trade.MT5, puoi fare trading di Contratti per Differenza (CFD) su EUR/USD e più di 3000 azioni! I CFD permettono ai trader di provare a trarre profitto dai mercati toro e orso, così come dagli US.

MT5 Multi Asset

INFORMAZIONI SUL MATERIALE ANALITICO:

I dati presentati forniscono informazioni aggiuntive riguardanti tutte le analisi, stime, prognosi, previsioni, revisioni di mercato, prospettive settimanali o altre valutazioni o informazioni simili (di seguito "Analisi") pubblicate sui siti web delle società di investimento Admiral Markets che operano sotto il marchio Admiral Markets (di seguito "Admiral Markets") Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento si prega di prestare molta attenzione a quanto segue:

  1. Questa è una comunicazione di marketing. Il contenuto è pubblicato solo a scopo informativo e non deve in alcun modo essere interpretato come consiglio o raccomandazione di investimento. Non è stato preparato in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non è soggetto ad alcun divieto di negoziazione prima della diffusione della ricerca sugli investimenti.

  2. Ogni decisione di investimento è presa da ogni cliente da solo, Admiral Markets non è responsabile per qualsiasi perdita o danno derivante da qualsiasi decisione, basata o meno sul contenuto.

  3. Al fine di proteggere gli interessi dei nostri clienti e l'obiettività dell'analisi, Admiral Markets ha stabilito procedure interne pertinenti per la prevenzione e la gestione dei conflitti di interesse.

  4. L'Analisi è preparata da un analista indipendente (Alberta Gava, di seguito "Autore") sulla base delle sue stime personali.

  5. Sebbene sia stato compiuto ogni ragionevole sforzo per assicurare che tutte le fonti del contenuto siano affidabili e che tutte le informazioni siano presentate, per quanto possibile, in modo comprensibile, tempestivo, preciso e completo, Admiral Markets non garantisce l'accuratezza o la completezza di qualsiasi informazione contenuta nell'Analisi.

  6. Qualsiasi tipo di performance passata o modellata di strumenti finanziari indicata all'interno del contenuto non deve essere interpretata come una promessa, garanzia o implicazione espressa o implicita da parte di Admiral Markets per qualsiasi performance futura. Il valore dello strumento finanziario può sia aumentare che diminuire e la conservazione del valore dell'asset non è garantita.

  7. I prodotti con leva finanziaria (inclusi i contratti per differenza) sono di natura speculativa e possono comportare perdite o profitti. Prima di iniziare a fare trading, assicurati di aver compreso appieno i rischi connessi.
Avatar-Admirals
Admirals
Una soluzione all-in-one per spendere, investire e gestire i tuoi soldi

Più di un broker, Admirals è un hub finanziario, che offre una vasta gamma di prodotti e servizi finanziari. Diamo la possibilità di affrontare la finanza personale attraverso una soluzione all-in-one per investire, spendere e gestire i soldi.