I dubbi sull'inflazione statunitense continuano a influenzare il dollaro

Giugno 14, 2021 17:56

Durante il primo trimestre dell'anno l'andamento dell'indice del dollaro è stato positivo, ma i mesi di aprile e maggio lo hanno visto perdere rispettivamente il 2,11% e l'1,40% contro le principali valute, raggiungendo i minimi trimestrali a 89,50 dollari, iniziando un movimento laterale tra questi minimi e 90,57 dollari in prossimità della sua media di 40 sessioni.

L'attenzione nel mercato dei cambi rimane concentrata sulle possibili misure e cambiamenti che la Federal Reserve potrebbe intraprendere per affrontare l'aumento dell'inflazione negli Stati Uniti. La ripresa economica e la crescita dei consumi, grazie al processo di vaccinazione avanzata, hanno fatto sì che un cambiamento nelle politiche e un eventuale aumento dei tassi d'interesse possano far crescere il dollaro.

Al momento, il mese di giugno sta raggiungendo il suo equatore con un aumento dello 0,51% nell'indice del dollaro.

EurUsd Analisi

Se all'inizio del mese il mercato guardava ai dati sulla disoccupazione, la settimana scorsa l'attenzione si è concentrata sull'inflazione negli Stati Uniti. Questi dati sono stati pubblicati giovedì scorso, e abbiamo potuto vedere che sono saliti al 5% su base annua, superando le aspettative del mercato, fissando il CPI core al 3,8%.

Tecnicamente parlando, se guardiamo il grafico settimanale, sembra che EURUSD abbia rallentato al livello di 1,2240, formando un doppio soffitto (verde) che ha fatto perdere al prezzo nel tratto finale della scorsa settimana le sue medie di 18 e 40 sessioni. Di conseguenza, questo conferma la rottura del canale rialzista che ha seguito nelle ultime settimane.

Inoltre, la perdita di questi livelli può causare un'ulteriore correzione alla ricerca della sua linea di tendenza a lungo termine e della sua media di 200 sessioni.

Grafico giornaliero eurusd, admirals

Fonte: Grafico giornaliero di EURUSD dalla piattaforma MetaTrader 5 di Admiral Markets dal 10 febbraio 2020 al 14 giugno 2021. Tenuto il 14 giugno alle 12:00 pm CEST. Si prega di notare che i rendimenti passati non garantiscono quelli futuri.

 

Evoluzione degli ultimi 5 anni:

2020 = +8,93%

2019 = -2.21%

2018 = -4.47%

2017 = +14.09%

2016 = -3.21%

GbpUsd Analisi

Grafico settimanale GBPUSD

Fonte: Grafico settimanale di GBPUSD sulla piattaforma MetaTrader 5 di Admiral Markets dal 23 novembre 2014 al 14 giugno 2021. Tenuto il 14 giugno alle 12:05 pm CEST. Si prega di notare che i rendimenti passati non garantiscono quelli futuri.

 

 Evoluzione degli ultimi 5 anni:

2020 = +3.10%

2019 = +3.95%

2018 = -5.54%

2017 = +9.43%

2016 = -16.26%

UsdJpy Analisi

Infine, se guardiamo a USDJPY, possiamo vedere come lo yen giapponese sia stato uno dei grandi perdenti dai rialzi del dollaro, dato che durante i rialzi di febbraio e marzo è passato da scambiare a livelli vicini a 102.700 a scambiare a livelli vicini a 111.000. Come possiamo vedere dal grafico settimanale, dopo aver affrontato a lungo il suo importante livello di supporto (rappresentato dalla banda rossa), il prezzo è definitivamente rimbalzato sopra la media di 200 in rosso e la linea di downtrend a lungo termine.

Ma come abbiamo detto prima, da aprile il dollaro ha di nuovo ceduto terreno contro i suoi concorrenti, così la coppia si è ritirata alla sua media di 18 settimane dove ha trovato un punto di supporto per continuare con i rialzi.

Tecnicamente parlando, dovremo essere molto attenti all'evoluzione della quotazione nelle prossime settimane, perché se il prezzo riesce a recuperare il livello di 110.000 potrebbe trovare un nuovo slancio verso l'alto alla ricerca dei massimi annuali. La rottura di questi massimi potrebbe aprire un rally rialzista alla ricerca della banda del canale laterale superiore in verde. Al contrario, se il prezzo rientra in livelli più bassi, potremmo ottenere una correzione maggiore.

Grafico settimanale usdjpy

Fonte: Grafico settimanale di USDJPY sulla piattaforma MetaTrader 5 di Admiral Markets dal 12 ottobre 2014 al 14 giugno 2021. Tenuto il 14 giugno alle 12:10 p.m. CEST. Si prega di notare che i rendimenti passati non garantiscono quelli futuri.

 

Evoluzione degli ultimi 5 anni:

2020 = -4,95%

2019 = -0,88%

2018 = -2,76%

2017 = -3,59%

2016 = -2,85%
 

Con il conto Admirals Trade.MT5, puoi negoziare i Contratti per Differenza (CFD) di EURUSD, GBPUSD, USDJPY e più di 3000 azioni! I CFD permettono ai trader di provare a trarre profitto dai mercati toro e orso, così come l'uso della leva finanziaria. Clicca sul seguente banner per aprire un conto oggi:

MT5 multi Asset

INFORMAZIONI SUL MATERIALE ANALITICO:

I dati presentati forniscono informazioni aggiuntive riguardanti tutte le analisi, stime, prognosi, previsioni, revisioni di mercato, prospettive settimanali o altre valutazioni o informazioni simili (di seguito "Analisi") pubblicate sui siti web delle società di investimento Admiral Markets che operano sotto il marchio Admiral Markets (di seguito "Admiral Markets") Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento si prega di prestare molta attenzione a quanto segue:

  • Questa è una comunicazione di marketing. Il contenuto è pubblicato solo a scopo informativo e non deve in alcun modo essere interpretato come consiglio o raccomandazione di investimento. Non è stato preparato in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non è soggetto ad alcun divieto di negoziazione prima della diffusione della ricerca sugli investimenti.
  • Ogni decisione di investimento è presa da ogni cliente da solo, Admiral Markets non è responsabile per qualsiasi perdita o danno derivante da qualsiasi decisione, basata o meno sul contenuto.

  • Al fine di proteggere gli interessi dei nostri clienti e l'obiettività dell'analisi, Admiral Markets ha stabilito procedure interne pertinenti per la prevenzione e la gestione dei conflitti di interesse.

  • L'Analisi è preparata da un analista indipendente (Roberto Ganci, di seguito "Autore") sulla base delle sue stime personali.

  • Sebbene sia stato compiuto ogni ragionevole sforzo per assicurare che tutte le fonti del contenuto siano affidabili e che tutte le informazioni siano presentate, per quanto possibile, in modo comprensibile, tempestivo, preciso e completo, Admiral Markets non garantisce l'accuratezza o la completezza di qualsiasi informazione contenuta nell'Analisi.

  • Qualsiasi tipo di performance passata o modellata di strumenti finanziari indicata all'interno del contenuto non deve essere interpretata come una promessa, garanzia o implicazione espressa o implicita da parte di Admiral Markets per qualsiasi performance futura. Il valore dello strumento finanziario può sia aumentare che diminuire e la conservazione del valore dell'asset non è garantita.

  • I prodotti con leva finanziaria (inclusi i contratti per differenza) sono di natura speculativa e possono comportare perdite o profitti. Prima di iniziare a fare trading, assicurati di aver compreso appieno i rischi connessi.
Avatar-Admirals
Admirals
Una soluzione all-in-one per spendere, investire e gestire i tuoi soldi

Più di un broker, Admirals è un hub finanziario, che offre una vasta gamma di prodotti e servizi finanziari. Diamo la possibilità di affrontare la finanza personale attraverso una soluzione all-in-one per investire, spendere e gestire i soldi.