Performance semestrali diverse per l'oro e il Brent

Luglio 20, 2021 12:05

All'inizio di una nuova settimana, continuiamo con la nostra rassegna in relazione all'andamento dei principali strumenti durante il primo semestre dell'anno. Nella nostra prima analisi del mese, abbiamo commentato la buona performance degli indici europei e statunitensi e la settimana scorsa abbiamo analizzato il recupero del dollaro contro le principali coppie di valute. Nell'analisi di oggi, vedremo come si sono comportati l'oro e il Brent nello stesso periodo di tempo.

Nella nostra ultima analisi per quanto riguarda l'oro, abbiamo commentato come sia stato penalizzato dal recupero del dollaro durante gli ultimi mesi, dopo l'aumento dell'inflazione negli Stati Uniti prima che le voci di un possibile rallentamento da parte della FED portassero questo metallo prezioso a combattere per il suo importante livello di supporto.

Questa situazione ha fatto perdere all'oro il 7% durante la prima metà dell'anno, mettendo così in pericolo la struttura rialzista che aveva seguito, dopo aver confermato la formazione di un triplo minimo nella fascia rossa inferiore alla fine dello scorso marzo, dove è iniziato un nuovo impulso rialzista che lo ha portato a rompere il canale ribassista che aveva seguito dai suoi massimi storici.

 

Questa rottura ha anche causato un triplo incrocio di medie rialziste che hanno sostenuto l'oro nella sua nuova tendenza, alla ricerca del suo principale livello di resistenza rappresentato dalla banda verde. Tuttavia, dopo i recenti eventi, tra cui l'aumento dell'inflazione negli Stati Uniti, l'oro è stato costretto a ritirarsi fortemente verso il livello di ritracciamento del 61,8% di Fibonacci dopo aver rotto diversi livelli di supporto.

Anche se il prezzo è riuscito temporaneamente a rompere questo livello, l'oro è finalmente riuscito a fare un rimbalzo verso l'alto dopo aver fatto un pullback a time frame inferiori, riemergendo nuovamente a 1,834 dollari per oncia.

Attualmente, il prezzo sta lottando per mantenere il suo importante livello di supporto nella zona coincidente della sua media di 200 sessioni e il livello psicologico di 1,800 dollari per oncia. È di vitale importanza che l'oro riesca a mantenere questo livello di supporto se vuole continuare con i rialzi in quanto una perdita di questo livello potrebbe riportare il prezzo alla fascia di supporto rossa superiore. La perdita di questa zona aprirebbe la porta ad un ulteriore pullback verso i minimi annuali nella fascia rossa inferiore, perdendo così tutto ciò che è stato guadagnato da quest'ultimo slancio al rialzo.

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 5. Grafico giornaliero dell'oro. Intervallo di dati: 16 marzo al 19 luglio 2021. Preparato il 19 luglio 2021 alle 12:10 p.m. CEST. Si prega di notare che i rendimenti passati non garantiscono quelli futuri.

 

Evoluzione negli ultimi 5 anni:

- 2020: 21,86%

- 2019: 15,45%

- 2018: -3,22%

- 2017: 12,75%

- 2016: 10,12% 

Al contrario, e nel caso del Brent, possiamo vedere che nonostante il rimbalzo del dollaro durante la prima metà dell'anno, questo è un buon anno per il greggio, poiché durante il primo semestre il prezzo di un barile di Brent ha recuperato più del 45%.

Questo si spiega con le prospettive future positive che esistono intorno a questa importante materia prima grazie al miglioramento della situazione pandemica a livello globale e alla riapertura delle economie grazie al progressivo aumento del processo di vaccinazione. Inoltre, queste prospettive sono state rafforzate dopo che l'OPEC ha pubblicato un rapporto ottimista sulle sue aspettative future per il 2022 in cui prevede una forte ripresa dei consumi con un possibile aumento della produzione di 1,4 milioni di barili al giorno da parte di ogni membro del gruppo.

Il 2 luglio, nella nostra analisi quotidiana, abbiamo commentato che l'OPEC e i suoi alleati stavano tenendo una riunione in vista del possibile aumento della produzione nei prossimi mesi. Dopo due dure settimane di negoziati, sembra che sia stato finalmente raggiunto un accordo in cui la produzione aumenterà gradualmente al ritmo di 400.000 barili al giorno fino a raggiungere i 2 milioni di barili il prossimo dicembre, dissipando così l'incertezza per il futuro. Questo incontro è stato molto importante, in quanto un accordo insufficiente o un accordo troppo modesto, potrebbe danneggiare il prezzo a breve termine tagliando l'euforia dei mercati di fronte all'aumento della domanda in quanto questo potrebbe essere insufficiente.

Tecnicamente parlando, se guardiamo il grafico settimanale, possiamo vedere come durante questo mese di luglio, il prezzo di un barile di Brent è sceso di circa il 4,65%, che ha riportato il prezzo alla zona di 72 dollari al barile nel suo precedente livello di supporto/resistenza dopo aver rimbalzato verso il basso dalla sua linea di tendenza al ribasso a lungo termine.

È importante vedere se il prezzo è in grado di mantenere questo livello di supporto di fronte ad un possibile nuovo rally che potrebbe portarlo ad affrontare nuovamente il suo attuale livello di resistenza alla linea di downtrend a lungo termine, poiché un possibile breakout potrebbe portare il prezzo a sperimentare un forte slancio verso l'alto fino a 80 dollari al barile o addirittura a livelli vicini a 87 dollari.

 

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 5. Grafico settimanale del brent. Intervallo di dati: 18 gennaio 2015 al 19 luglio 2021. Preparato il 19 luglio 2021 alle 12:10 p.m. CEST. Si prega di notare che i rendimenti passati non garantiscono quelli futuri.

 

Evoluzione negli ultimi 5 anni:

- 2020: -21,52%

- 2019: 22,68%

- 2018: -19,55%

- 2017: 17,69%

- 2016: 52,41% 

Con il conto Trade.MT5 di Admirals, puoi negoziare Contratti per Differenza (CFD) su oro, Brent e molti altri strumenti. I CFD permettono ai trader di provare a trarre vantaggio dai mercati al rialzo e al ribasso, così come l'uso della leva finanziaria.

Sapevi che puoi usare l'indicatore Trading Central Technical Ideas Lookup per trovare idee di trading su migliaia di mercati diversi?

Inizia il tuo download gratuito cliccando sul banner qui sotto: 

INFORMAZIONI SUL MATERIALE ANALITICO:

I dati forniti forniscono informazioni aggiuntive riguardanti tutte le analisi, stime, prognosi, previsioni, analisi di mercato, prospettive settimanali o altre valutazioni o informazioni simili (di seguito "Analisi") pubblicate sui siti web delle società di investimento Admiral Markets che operano sotto il marchio Admiral Markets (di seguito "Admiral Markets") Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento si prega di prestare molta attenzione a quanto segue:

  1. Questa è una comunicazione di marketing. Il contenuto è pubblicato solo a scopo informativo e non deve in alcun modo essere interpretato come consiglio o raccomandazione di investimento. Non è stato preparato in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non è soggetto ad alcun divieto di negoziazione prima della diffusione della ricerca sugli investimenti.
  2. Ogni decisione di investimento è presa da ogni cliente da solo, mentre Admiral Markets non è responsabile per qualsiasi perdita o danno derivante da qualsiasi decisione, basata o meno sul contenuto.
  3. Al fine di proteggere gli interessi dei nostri clienti e l'obiettività dell'analisi, Admiral Markets ha stabilito procedure interne pertinenti per la prevenzione e la gestione dei conflitti di interesse.
  4. L'Analisi è preparata da un analista indipendente, Roberto Rojas (analista), (di seguito "Autore") sulla base delle sue stime personali.
  5. Sebbene sia stato compiuto ogni ragionevole sforzo per assicurare che tutte le fonti del contenuto siano affidabili e che tutte le informazioni siano presentate, per quanto possibile, in modo comprensibile, tempestivo, preciso e completo, Admiral Markets non garantisce l'accuratezza o la completezza di qualsiasi informazione contenuta nell'Analisi.
  6. Qualsiasi tipo di performance passata o modellata di strumenti finanziari indicata all'interno del contenuto non deve essere interpretata come una promessa, garanzia o implicazione espressa o implicita da parte di Admiral Markets per qualsiasi performance futura. Il valore dello strumento finanziario può sia aumentare che diminuire e la conservazione del valore dell'asset non è garantita.
  7. I prodotti con leva finanziaria (inclusi i contratti per differenza) sono di natura speculativa e possono comportare perdite o profitti. Prima di iniziare a fare trading, assicuratevi di aver compreso appieno i rischi connessi.
Roberto Rojas
Roberto Rojas Analista finanziario, Admirals Spagna

Roberto è un analista finanziario con un certificato di consulente finanziario europeo. Nel 2013 si è laureato come Manager Esperto in Azioni con Derivati in Borse e Mercati spagnoli. Lavora in Admirals dal 2013.