Wall Street scivola mentre i prezzi elevati del petrolio alimentano ulteriori incertezze

Marzo 08, 2022 11:07

Nella sessione di trading di lunedì, l'incertezza si è fatta sentire ancora una volta sui mercati finanziari, e non sono mancati i punti di discussione.

Cominciamo con il rublo russo, che ha iniziato questa settimana in modo simile alla precedente. Nel corso della scorsa settimana, il rublo è sceso di oltre il 23% contro il dollaro USA e, ieri, la valuta russa ha chiuso la sessione con una perdita giornaliera del 26,82% contro il biglietto verde, in un mercato sempre più illiquido.

In mezzo all'incertezza in corso, il bene rifugio preferito, l'oro, è salito costantemente, superando il 10% dall'inizio di febbraio e portando molti a chiedersi quando, piuttosto che se, il luccicante metallo prezioso avrebbe di nuovo superato i 2.000 dollari l'oncia. È successo ieri, con l'oro spot che ha toccato brevemente i 2.002,40 dollari, prima di ritirarsi di nuovo sotto l'importante livello di 2.000 dollari.

Tuttavia, esiste un'altra materia prima che continua a conquistare più di tutte le prime pagine dei giornali, ed è a questa materia prima che ora rivolgiamo la nostra attenzione. Il petrolio.

Il greggio continua la sua inarrestabile ascesa, con il Brent che ha brevemente superato i 140 dollari al barile intraday domenica per la prima volta dal 2008. Si è riportato sotto questo livello nel corso della sessione, ma rimane in crescita di quasi il 40% dall'inizio di febbraio. Il WTI, un altro punto di riferimento globale per il greggio, ha guadagnato più del 35% nello stesso periodo.

Questa forte crescita dei prezzi del petrolio sta alimentando l'incertezza nei mercati azionari, poiché gli investitori sono sempre più preoccupati per la prospettiva che l'inflazione, già elevata, diventi ancora più alta. Quando il petrolio diventa più costoso, i costi di produzione salgono per le imprese, che trasferiscono l'aumento dei costi ai consumatori, mettendo pressione al rialzo sui prezzi.

Questo disagio è stato evidente ieri a Wall Street, dato che il Dow Jones, l'S&P 500 e il Nasdaq Composite sono scesi rispettivamente del 2,37%, 2,95% e 3,62%, portando le perdite annuali al 9,7%, 11,9% e 18%.

Anche se gli alti prezzi del petrolio stanno aumentando le attuali preoccupazioni degli investitori, molti titoli del petrolio e del gas probabilmente beneficeranno del recente aumento dei prezzi. Una di queste società, Occidental Petroleum, si è trovata ieri nei titoli dei giornali grazie ad un nuovo investitore di alto profilo.

Tra mercoledì e venerdì della scorsa settimana, la Berkshire Hathaway del leggendario Warren Buffett ha acquistato 61,4 milioni di azioni della società, per un totale di circa 5,1 miliardi di dollari. Berkshire possedeva già 10 miliardi di dollari di azioni privilegiate nella società prima del suo ultimo investimento.

Il grande acquisto suggerisce che Berkshire Hathaway, che possiede anche una partecipazione attualmente del valore di più di 6 miliardi di dollari nel gigante petrolifero Chevron, si sta preparando a che i prezzi del petrolio rimangano alti ed eventualmente possano crescere ulteriormente in futuro.

Le azioni di Occidental Petroleum, che hanno guadagnato quasi il 45% la scorsa settimana, sono scese dell'1,37% durante la sessione di ieri.

Raffigurato: Admirals MetaTrader 5 - Occidental Petroleum Grafico giornaliero. Intervallo di date: 2 luglio 2021 - 7 marzo 2022. Data di acquisizione: 7 marzo 2022. La performance passata non è un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Raffigurato: Admirals MetaTrader 5 - Occidental Petroleum Grafico settimanale. Intervallo di date: 23 agosto 2015 - 7 marzo 2022. Data di acquisizione: 7 marzo 2022. La performance passata non è un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Investi con Admirals

Con un conto Invest.MT5 di Admirals, puoi acquistare azioni di Occidental Petroleum, Chevron e oltre 4.300 altre azioni di 15 delle maggiori borse mondiali! Clicca il banner qui sotto per aprire un conto oggi stesso:

INFORMAZIONI SUL MATERIALE ANALITICO:

I dati forniscono informazioni aggiuntive riguardanti tutte le analisi, stime, prognosi, previsioni, analisi di mercato, prospettive settimanali o altre valutazioni o informazioni simili (di seguito "Analisi") pubblicate sui siti web delle società di investimento Admirals che operano sotto il marchio Admirals (di seguito "Admirals") Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento si prega di prestare molta attenzione a quanto segue:

  • Questa è una comunicazione di marketing. Il contenuto è pubblicato solo a scopo informativo e non deve in alcun modo essere interpretato come consiglio o raccomandazione di investimento. Non è stato preparato in conformità con i requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non è soggetto ad alcun divieto di negoziazione prima della diffusione della ricerca sugli investimenti.
  • Ogni decisione di investimento è presa da ogni cliente da solo, mentre Admirals non è responsabile per qualsiasi perdita o danno derivante da qualsiasi decisione, basata o meno sul contenuto.
  • Al fine di proteggere gli interessi dei nostri clienti e l'obiettività dell'analisi, Admirals ha stabilito procedure interne pertinenti per la prevenzione e la gestione dei conflitti di interesse.
  • L'Analisi è preparata da un analista indipendente, Roberto Rivero (analista), (di seguito "Autore") sulla base delle sue stime personali.
  • Sebbene sia stato compiuto ogni ragionevole sforzo per assicurare che tutte le fonti del contenuto siano affidabili e che tutte le informazioni siano presentate, per quanto possibile, in modo comprensibile, tempestivo, preciso e completo, Admirals non garantisce l'accuratezza o la completezza di qualsiasi informazione contenuta nell'Analisi.
  • Qualsiasi tipo di performance passata o modellata di strumenti finanziari indicata all'interno del contenuto non deve essere interpretata come una promessa espressa o implicita, garanzia o implicazione da parte di Admirals per qualsiasi performance futura. Il valore dello strumento finanziario può sia aumentare che diminuire e la conservazione del valore dell'asset non è garantita.
  • I prodotti con leva finanziaria (inclusi i contratti per differenza) sono di natura speculativa e possono comportare perdite o profitti. Prima di iniziare a fare trading, assicuratevi di aver compreso appieno i rischi connessi.

 

Roberto Rivero
Roberto Rivero Autore testi finanziari, Admirals, Londra

Roberto ha passato 11 anni a progettare sistemi di trading e decisionali per trader e gestori di fondi e altri 13 anni in S&P, lavorando con investitori professionali.