Admiral Markets Group si compone delle seguenti aziende:

Admiral Markets Pty Ltd

Regolamentata dalla Australian Securities and Investments Commission (ASIC)
Sito disponibile solo in inglese
CONTINUA

Admiral Markets Cyprus Ltd

Regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC)
Sito disponibile solo in inglese
CONTINUA

Admiral Markets UK Ltd

Regolamentato dalla Financial Conduct Authority (FCA)
CONTINUA
Attenzione:Se si chiude questa finestra senza scegliere una compagnia si accetta di procedere con la regolamentazione FCA (UK).
Attenzione:Se si chiude questa finestra senza scegliere una compagnia si accetta di procedere con la regolamentazione FCA (UK).
Regolatore fca

Brexit 2019: un'opportunità di trading unica?

Gennaio 28, 2019 11:52

Brexit opportunità di trading

Il 15 gennaio, l'accordo Brexit del primo ministro britannico Theresa May ha subito la più pesante sconfitta parlamentare della storia, per un primo ministro in carica. Questa svolta di eventi ha drasticamente aumentato la volatilità e l'incertezza dell'uscita Regno Unito dall'UE, prevista per il 29 marzo.

Questa situazione sta creando opportunità commerciali uniche per i trader più esperti.

Descriveremo ora i prossimi eventi chiave che dovreste conoscere, cosa potrebbe accadere quest'anno con Brexit ed evidenzieremo alcune opportunità di trading a breve e lungo termine che potrebbero essere inserite nel vostro piano di trading in occasione del Brexit.

Comprendere il Brexit - piano B

Nonostante Theresa May abbia subito una umiliante sconfitta nelle Camere del Parlamento, il giorno dopo è sopravvissuta ad un voto di sfiducia sul suo ruolo di primo ministro. Ora è suo compito presentare una soluzione migliore - denominata Brexit Plan B - al suo partito e al Parlamento prima del prossimo voto cruciale, attualmente riservato alla House of Commons, il 29 gennaio.

Mentre i dettagli del Piano B sono ancora piuttosto sommari, l'esito della votazione potrebbe innescare una serie di eventi senza precedenti e di opportunità commerciali incredibili, come riporteremo di seguito.

Brexit 2019: possibili conseguenze

  1. Il Regno Unito lascia l'UE il 29 marzo senza un accordo.
  2. Un secondo voto in Parlamento: dopo aver perso il primo voto Brexit, Theresa May potrebbe modificare l'accordo e tentare una seconda votazione.
  3. Un secondo referendum: Questo richiederebbe un'estensione dell'articolo 50 (la legge del trattato sull'Unione europea che dà inizio al ritiro di uno Stato membro dall'UE) in quanto non può iniziare prima del 29 marzo. Secondo un nuovo sondaggio di Opinium per l'Observer, gli elettori sarebbero rimasti nell'UE dopo aver accettato l'attuale accordo Brexit di Theresa May.
  4. Un'elezione generale: Theresa May potrebbe decidere che il modo migliore per portare a termine il suo accordo è quello di tenere elezioni generali anticipate, come ha fatto nel 2017, battendo con successo i partiti dell'opposizione. Il leader dell'opposizione Jeremy Corbyn preferisce questa strada, ma richiede che due terzi di tutti i parlamentari sostengano la mossa.
  5. Un altro voto di sfiducia: Il partito laburista di Corbyn potrebbe chiamare un altro voto di sfiducia nel governo in qualsiasi momento. Se la May vince ancora una volta, allora proseguirà con i suoi piani. Nel caso in cui l'attuale governo o un governo alternativo non possa vincere un voto di sfiducia, si indirranno elezioni generali anticipate.
  6. Una rinegoziazione importante con l'UE: Invece di apportare piccole modifiche all'accordo sul tavolo, Theresa May potrebbe chiedere una rinegoziazione completa con i leader dell'UE. Tuttavia, i leader dell'Unione europea dovrebbero essere disposti a tornare al tavolo dei negoziati. In questo caso, sarebbe necessaria una proroga dell'articolo 50.
  7. Il Parlamento assume il controllo: Alcuni ministri hanno suggerito di utilizzare i prossimi dibattiti sul Brexit per approvare un emendamento che conceda più tempo per discutere una nuova legge Brexit. Il disegno di legge, proposto dal deputato conservatore Nick Boles, significherebbe che se nessun accordo Brexit verrà approvato entro la fine di febbraio, il primo ministro dovrebbe chiedere una proroga dell'articolo 50.

Anche se non è ancora chiaro quale strada il Regno Unito finirà per prendere, alcuni mercati stanno già presentando interessanti opportunità a breve e a lungo termine per i trader che vogliono partecipare, alla luce dell'incertezza.

Strategie a breve termine - Brexit

Prima dell'uscita del Regno Unito dall'UE il 29 marzo, i trader possono aspettarsi una grande volatilità, dato che i partecipanti al mercato cercano di allinearsi ad uno dei possibili risultati evidenziati sopra. Attualmente, la sterlina britannica sta impostando il tono per il trading Brexit a breve termine. Anche il grafico a 12 mesi della coppia GBPUSD, ampiamente scambiata, mostra enormi oscillazioni di prezzo sul mercato.

trading brexit

Fonte: Admiral Markets MT5 Supreme Edition GBPUSD, Settimanale - Date: 12 Aprile 2015 - 20 Gennaio 2019, eseguita il 20 gennaio alle 15:33 PM GMT. Nota bene: le prestazioni passate non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Tuttavia, ciò che ha entusiasmato maggiormente i trader è il fatto che la coppia GBPUSD si sia spostata verso l'alto dopo la recente sconfitta di May. Perché è così importante? Perché sembra che i trader stiano puntando su un'estensione dell'articolo 50 (ritardando l'uscita del Regno Unito dall'UE), su un Brexit più morbido e sul fatto che la maggior parte dei legislatori del Regno Unito stiano iniziando ad opporsi ad un possibile scenario di Brexit che non può essere compromesso.

Questo grafico intraday di GBPUSD mostra chiaramente questo sentimento positivo, ma a breve termine:

Fonte: Admiral Markets MT5 Supreme Edition GBPUSD, H1 - Gamma di dati: dal 26 dicembre 2018 - 20 gennaio 2019, eseguita il 20 gennaio alle 15:53 PM GMT. Nota bene: i risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Il grafico orario di GBPUSD mostra un chiaro canale di trading tra due significative linee parallele di supporto e resistenza - evidenziate dalle spesse linee blu. I trader a breve termine cercheranno di acquistare e vendere questi livelli utilizzando potenti combinazioni di indicatori di trading e azioni di prezzo per aiutare a cronometrare il trade e a gestire il rischio in modo appropriato.

Cosa si intende per trade a breve termine?

OPZIONE #1: I trader manterranno molto probabilmente la coppia GBP/USD contenuta tra questo canale di trading mentre prevale l'incertezza. Questo potrebbe fornire nuove opportunità di trading per i trader a breve termine per comprare e vendere questi livelli mentre continua a fare trading nel canale.

OPZIONE #2: Una rottura di questi livelli sulla base di un importante annuncio di notizie riguardanti Brexit potrebbe vedere una mossa direzionale esplosiva che potrebbe durare per qualche tempo. I trader a breve termine potrebbero cercare di anticipare un breakout di questi livelli - lungo o corto - nel tentativo di posizionarsi in anticipo per una grande mossa.

OPZIONE #3: Non fare nulla. Alcuni trader potrebbero voler aspettare una maggiore chiarezza prima di decidere se comprare o vendere.

Strategie di trading a lungo termine - Brexit

I prezzi depressi nel Regno Unito hanno iniziato ad attirare l'attenzione degli operatori di valore a lungo termine con alcuni gestori di fondi, come Colin Morton di Franklin UK Equity Income Fund, citando che "il tipo di operazione Brexit che il Regno Unito lascia è una scelta a breve termine".

E, come sottolinea Morton: "Se non ci si posiziona in anticipo e l'affare Brexit non è così male come ci si aspettava, le azioni nazionali si raduneranno così velocemente e così duramente che si lotterà per comprarle".

Forse la corsa è già iniziata?

brexit strategie trading

Fonte: Admiral Markets MT5 Supreme Edition FTSE 100, Weekly - Data range: dal 29 maggio 2005 - 20 gennaio 2019, eseguito il 20 gennaio alle 16:53 PM GMT. Nota bene: i risultati passati non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri.

Il grafico a quattordici anni del CFD su FTSE 100 mostra che dalla fine della recessione finanziaria del 2008 il mercato azionario britannico è andato abbastanza bene - anche se le oscillazioni di prezzo sono state piuttosto ampie.

Tuttavia, forse l'elemento più interessante è il fatto che il CFD su FTSE 100 - che corrisponde all'indice dei maggiori 100 titoli pubblici quotati alla Borsa di Londra - è negoziato ad un livello storico di supporto che i trader tecnici chiamano una linea di tendenza (evidenziata dalla spessa linea blu ascendente sul grafico).

Che cos'è il trading a lungo termine?

OPZIONE #1: I trader possono cercare di utilizzare la linea di tendenza a lungo termine sul CFD su FTSE 100 come trampolino di lancio per un ulteriore rialzo e utilizzare indicatori di tendenza - come le medie mobili - per aiutare a trovare nuove opportunità di acquisto e a mantenere la posizione fino a nuovi massimi storici.

OPZIONE #2: Alcuni trader possono cercare di identificare i singoli titoli che potrebbero esplodere più in alto, o più in basso, per qualsiasi nuovo importante sviluppo riguardante il Brexit. Ad esempio, potrebbero operare sui prezzi delle azioni delle principali società britanniche come EasyJet, Unilever e Barclays Bank.

OPZIONE #3: non fare nulla. Alcuni trader potrebbero voler aspettare una maggiore chiarezza prima di decidere se comprare o vendere.

Conclusioni

Permane ancora qualche incertezza sul possibile esito del Brexit Plan B. Tuttavia, alcuni mercati hanno già iniziato a posizionarsi di conseguenza. Mentre l'opportunità può favorire i coraggiosi, può rivelarsi saggio utilizzare strumenti di supporto come lo stop loss e le impostazioni di protezione dalla volatilità per minimizzare i rischi di trading massimizzando al tempo stesso gli eventuali guadagni.

Con le opportunità di trading a breve e a lungo termine disponibili in questo momento, come farai trading con Brexit 2019?

broker trading brexit

I dati forniti forniscono informazioni aggiuntive in merito a tutte le analisi, stime, previsioni, previsioni o altre valutazioni o informazioni analoghe (di seguito "Analisi") pubblicate sul sito web di Admiral Markets. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento si prega di prestare particolare attenzione a quanto segue:

  1. Le analisi sono pubblicate a solo scopo informativo e non possono né devono in alcun modo essere interpretate come consigli o raccomandazioni di investimento.
  2. Qualsiasi decisione di investimento è presa da ciascun cliente da solo, Admiral Markets non é responsabile per eventuali perdite o danni derivanti da tali decisioni, basate o meno sull'Analisi.
  3. Ciascuna delle Analisi è preparata da un analista indipendente (Jitan Solanki, Collaboratore Freelance) sulla base di stime personali.
  4. Per garantire che gli interessi dei clienti siano protetti e che l'obiettività dell'analisi non venga danneggiata, Admiral Markets ha stabilito procedure interne rilevanti per la prevenzione e la gestione dei conflitti di interesse.
  5. Sebbene sia stato fatto ogni ragionevole sforzo per assicurare che tutte le fonti dell'Analisi siano affidabili e che tutte le informazioni siano presentate, per quanto possibile, in modo comprensibile, tempestivo, preciso e completo, Admiral Markets non garantisce l'accuratezza o la completezza delle informazioni contenute nell'Analisi. I dati presentati si riferiscono a qualsiasi performance passata non è un indicatore affidabile dei risultati futuri.
  6. Il contenuto dell'Analisi non deve essere interpretato come una promessa, espressa o implicita, di garanzia o implicazione da parte di Admiral Markets che il cliente trarrà profitto dalle strategie ivi contenute o che le perdite ad esse connesse potranno o saranno limitate.
  7. Qualsiasi tipo di performance precedente o modellata degli strumenti finanziari indicati nella Pubblicazione non deve essere interpretata come promessa, garanzia o implicazione espressa o implicita da parte di Admiral Markets per qualsiasi performance futura. Il valore dello strumento finanziario può aumentare o diminuire e il mantenimento del valore del bene non è garantito.
  8. Le proiezioni incluse nell'Analisi possono essere soggette a commissioni, tasse o altri oneri aggiuntivi, a seconda dell'oggetto della Pubblicazione. Il listino prezzi applicabile ai servizi forniti da Admiral Markets è disponibile al pubblico sul sito web di Admiral Markets.
  9. I prodotti a leva (compresi i contratti per differenza) sono di natura speculativa e possono determinare perdite o profitti. Prima di iniziare a fare trading, è necessario assicurarsi di aver compreso tutti i rischi.

Avvertenze di rischio

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% dei conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.